Utenti di SecondLife

i client sono gli stessi che usate su Windows, solo che va scaricata la versione Linux e li troverete nella cartella "Scaricati" in formato.tar.gz, un formato di compressione simile al classico .zip.
Consiglio per prima cosa di fare una cartella nella vostra Home di nome "Programmi", fate doppio click sul file scaricato e estraete l'archivio compresso in tale cartella, il procedimento e' identico a Windows quindi non sto a descriverlo.
Esistono 2 sistemi per installare il client:

 

per i client di tipo 1.x (Phoenix, Singularity, Imprudence):

- clikkare sull'icona dell eseguibile (in Phoenix ci chiama snowglobe) e poi selezionare "esegui". Normalmente partira' il client e sara' automaticamente pronto per l'uso, per averlo nei vari start menu' basta andare su Main Menu' e fare un lanciatore  mettendo il nome, collegandolo all'eseguibile e alla immagine dell'icona che trovate nella cartella.

 

per i client di nuova generazione 3.x (Second Life, Firestorm):


- aprire il terminale e digitare ad esempio:
cd /home/tuonome/Programmi/Phoenix_Firestorm-Beta-Mesh_i686_3.0.1.22566
dove "tuonome" e' il nome che hai messo all'inizio come user del tuo sistema, in questo modo sono arrivato alla cartella programmi che precedentemente avevamo fatto, dopodiche' dobbiamo digitare il seguente comando:
sudo ./install.sh
vi chiedera' la pass di sistema, poi rispondete alle domande classiche di installazione e il gioco e' fatto, in questo modo avrete la stessa icona del client nel menu' senza dover attendere il riavvio del computer come nel primo caso.

Potete loggare e riprendere la vostra seconda vita :-)


news news news

ho fatto una versione di Firestorm più facile da installare qui, una volta scaricato andate sull'icona e con il tasto destro del mouse usate "apri con installatore pacchetti gdebi".

per usare il voice sul sistema a 64 bit con firestorm 64 beta scrivete sul terminale:

sudo apt-get install gstreamer0.10-pulseaudio:i386 libidn11:i386 libuuid1:i386 libstdc++6:i386